I giorni che perdiamo senza i baci




I giorni che perdiamo senza i baci
braci che imbiancano di anno in anno,
nuvole che s’infrangono all’orizzonte
e anneriscono e turbano il profilo
stellare dei monti.
L'amore che hai nascosto nel Giardino
tra i rami e l'erba,
promessa, grido d'infinito del sangue
si desterà come un bambino dalle ombre?

© Andrea Margiotta

Commenti

Anonimo ha detto…
Hello. And Bye.
andrea margiotta ha detto…
Questo è il testo più lontano dalle cose che ho scritto; non assomiglia a nessuna delle poesie del "Diario tra due estati", L'obliquo, Brescia, 2000 né ad alcuna del secondo ancora inedito. Se avessi usato, come Pessoa, un eteronimo, l'avrei firmata con un nome di donna...

Post più popolari